Il commento di Julie Plec su The Originals.

CURIOSITA' SERIE TV The Originals
Share

Chi meglio di Julie Plec può spiegarci la complicata famiglia Mikaelson? La showrunner di The Originals commenterà ogni episodio della stagione in esclusiva sulla EW.

Ecco il suo commento all’episodio di questa settimana:

L’episodio di stasera è stato scritto da Carina Mackenzie (e diretto da uno degli storici registi di The Vampire Diaries Jeff Hunt). Carina si descriveva come una “giornalista seria”, il cui interesse – anche professionale – per lo show ha portato me e Kevin Williamson ad offrirci come suoi mentori. Una volta mi ha chiesto cosa avrebbe dovuto fare per poter diventare assistente degli sceneggiatori e le ho risposto che avrebbe dovuto lasciare il suo lavoro, perchè nessuno l’avrebbe contattata per un ruolo del genere sapendo che era una giornalista. E’ un conflitto di interessi.

All’epoca non lo sapeva, ma era un test. Sapevo che se il suo desiderio era così grande avrebbe seguito il mio consiglio. Due settimane dopo l’ha fatto e io le ho offerto subito il lavoro come assistente degli sceneggiatori. Insomma, ha superato il test, e un anno dopo è diventata una sceneggiatrice a tutti gli effetti.

Curiosità dell’episodio:

  • Filmare nel bayou è stato difficile a causa del caldo, e Nathan Parsons era praticamente nudo perchè il regista voleva così. Le gambe del suo personaggio erano bloccate in una trappola per lupi, quindi era coperto da sciroppo di mais (sangue) e sudore. Praticamente era una grande insegna luminosa che diceva “APERTI PER CENA” ai mosquitoes. Alla fine, la rete ci ha fatto notare che era un po’ troppo nudo e abbiamo aggiunto un ramo successivamente. Quanta sofferenza per la nostra arte.
  • A proposito di standard di rete, è impossibile mostrare una donna nuda di profilo o una coscia nuda. Il che rende molto difficile filmare scene in cui i protagonisti sono completamente nudi, e spesso siamo costretti ad aggiungere al computer oggetti per coprirli.
  • Il nostro scenografo, Bill, ha costruito la residenza di Lucien in stile art deco, con un panorama sul Quartiere Francese, come un re che ammira il suo regno. I visitatori adorano questo set. E’ impressionante.
  • Molti autori di cui non farò i nomi sono dei grandi fan di Veronica Mars e in qualche modo hanno cercato di inserire Jason Dohring in tutti gli episodi scritto, perchè, insomma, è Logan!
  • Baby Hope è interpretata dalle gemelline Blake e Charlie (due bimbe con bellissimi nomi) fin dalla sua nascita alla fine della prima stagione. Un giorno, quando avranno un’attività milionaria, spero di ricorderanno di noi.

A cura di
Letizia Massaro


Fonte