RECENSIONE Arrow 4×01

Arrow RECENSIONI SERIE TV
Share

Avete presente la pubblicità del Mulino Bianco, ecco al posto di Rosita e Banderas metteteci Oliver e Felicity, così è iniziata la quarta stagione di Arrow.
Premetto che il finale della terza mi è sembrato più un finale di serie che di stagione, quindi vedo questo come l’inizio di una nuova era, l’era di Green Arrow, ma ne parleremo dopo.

Abbiamo lasciato la nostra coppietta felice, alla fine della terza stagione, mentre andavano verso il tramonto, ora li ritroviamo nella loro noiosissima vita di coppia tra corsette senza inseguitori o inseguiti, omelette dal dubbio sapore e pranzi col vicinato abbastanza stressanti(senza contare il vino volante).
Il che, per gli Olicity shipper incalliti non è male, ma comunque troppo piatto per i fan di Arrow.
In quel di Star(ling) City(che poi perché cambiare nome per la morte di Ray? Se la chiamavano Ray City la capivo di più ma va beh) Dig,Laurel e Thea giocano ai tre moschettieri mascherati, portando sostanzialmente avanti la missione di Oliver, ossia tenere le strade al sicuro.
Parlando di questo trio improvvisato, beh, non saprei cosa dire.
Parliamo chiaro, Laurel non la sopporto e sapere che Sara è morta per l’esigenza di copione di far diventare Laurel Black Canary mi fa uscire di testa.
Thea, come noterà in seguito Oliver, sembra davvero apprezzare la crudeltà, effetto secondo me dovuto al Lazarus Pit, che mostrerà gli effetti sulla piccola Queen nel corso della stagione, e questo è solo un assaggio, diciamo che mi aspetto Psico-Thea prima del dovuto.
Dig, non so veramente da dove iniziare.
Capisco che sei deluso da Oliver, capisco che era il tuo migliore amico e ti ha rapito la moglie, capisco che ha tradito la tua fiducia, ma la vera amicizia sta anche nel saper perdonare.
E spero che non facciano andare avanti questa arrabbiatura per troppo, perché alla lunga è stancante.
In compenso sono contenta che abbiano finalmente dato a quest’uomo una maschera, anche se mi ricorda un po’ troppo Qualcuno, ma non so esattamente chi.
Tornando a Ivy Town(?) Thea e Laurel raggiungono la coppietta felice, per convincere Oliver che hanno ancora bisogno di lui, infatti i nuovi antagonisti sono scagnozzi di Damien Dahrk, l’amico di Ra’s (mi manca già, che sofferenze.)
Così veniamo a scoprire che Felicity in realtà, tra barche disperse e intossicazioni alimentari ha aiutato il team.
Questa donna è un genio.
E finalmente sono tutti tornati a Star, per fare quello di cui sono capaci.
Apriamo una parentesi, odio i Lance, è più forte di me, sul serio.
Laurel mi è sempre stata sull’anima dalla prima puntata, il padre ha guadagnato punti durante la scorsa stagione.
Insomma, l’unica Lance furba me l’hanno infilzata come uno spiedino, quindi non aspettatevi grandi elogi a Laurel e Quentin, perché proprio non ce la posso fare.
Quest’uomo è testardo, ormai ha la sua guerra contro le maschere e non c’è modo per farle cambiare idea, ha questo pallino e non c’è verso di farglielo passare, nemmeno mostrando il bene che cercano di fare.
Ma ora parliamo del vero avvenimento: Green Arrow.
Era un po’ che sapevamo che Arrow sarebbe morto, per poi rinascere come Green Arrow.
È una rinascita di Oliver, perché questo eroe sembra lasciar spazio anche alla parte umana, che chiaramente include una certa bionda.
Questo combinare ragione e sentimento mi incuriosisce, anche perché questo Oliver non lo conosciamo così bene.
È sempre stato l’eroe solo eroe e mai umano.
Ma ora c’è il tasto dolente.
La lapide.
Mi sono goduta pienamente i primi 38 minuti ma nel momento finale mi è venuta l’ansia.
E nemmeno il faccino di Grant me l’ha fatta passare.
Di chi è la lapide?
Le mie tre opzioni sono:

  • Diggle
  • Thea
  • Felicity

Dal momento che il mio cervello rifiuta la prima e l’ultima punto su Thea, forse perché ci soffrirei meno.
Se morisse Felicity, sappiate che la mia disperazione non avrà fine, ma ci sono forti indizi per questo, insomma, conosciamo tutti le serie TV, e quando una coppia raggiunge la massima felicità, o finisce la serie, o uno dei due muore.
È un classico e non lo dico solo perché conosco troppo bene Julie Plec e Shonda, lo dico perché ormai tutto è così, perfino il Segreto che guarda mia nonna.
Inoltre Fel, ha un legame piuttosto forte anche con Barry, in quanto suo ex.
Basta sono troppo triste.
Non penso sia di Laurel o altri perché non hanno legami con Barry, che io ricordi.
E niente, anche stavolta mi tocca l’ennesimo cliffhanger.
Quest’anno la moda è questa, infatti tutti i cardiologi sono stati preventivamente allertati.
Aspettative per la stagione?
Sicuramente un crossover.
Un Oliver più Oliver e meno Green Arrow, una Felicity sempre più adorabile e un Diggle meno rabbioso, una Laurel un po’ più tosta e una Thea crudele.
Vi saluto con un quesito che non ho trattato precedentemente:
Ma questo anello?!?

– Sara


| My name is Oliver Queen ϟ Arrow Italy | The World of Olicity Italia | ∞ Olicity დ I love spending the night with you ∞ | Arrow Source Italia | Arrow • Oliver & Felicity • |