RECENSIONE Blindspot 1×03

Blindspot RECENSIONI SERIE TV
Share

E anche questa settimana mi trovo particolarmente in difficoltà a recensire Blindspot, non per la mancanza di sostanza nell’episodio ma semplicemente per la lentezza.
Lo schema è sempre lo stesso: “ tizio legato a Jane + corsa per evitare che qualcuno si faccia male + conclusione”.
Da come era partito con il pilot e dalle notizie trapelate durante l’estate sinceramente mi aspettavo qualcosa di più intenso, qualcosa che ti prendesse facendoti chiedere cosa potesse esserci oltre ma per ora nulla.

Jane anche stavolta si trova a dover ricercare un tizio che però stavolta la conosce, probabilmente sono stati colleghi, si sono addestrati insieme quindi sa chi è lei e lei come al solito si fa guidare dal suo istinto che la mette in una posizione difficile e che la rende ancora più insopportabile e un “Peso” agli occhi della squadra di Weller.

Ora…mi fa piacere notare che anche all’FBI ci si comporta come all’asilo, speravo e mi sono sempre augurata che nella vita ad una certa le persone avrebbero evitato di essere gelose o di vedere il male ovunque ma mi sbagliavo.

A difesa della squadra di Weller posso dire, come ho già specificato in passato, che Jane è una completa estranea, non possono sapere se è un nuovo esperimento terroristico o una minaccia per tutto l’FBI, non si sa niente di lei quindi fanno bene ad avere dei dubbi quando gli viene proposto di farla entrare in squadra.

Quello che più mi turba è l’attaccamento di Kurt a Jane, si okay, abbiamo avuto la conferma che è la sua amichetta del passato ma tutto questo rende abbastanza ovvio dove si sta andando a parare e per quanto i fanatici delle ship adoreranno questa situazione che si è andata a creare , mi auguro ci sia presto un colpo di scena che capovolga completamente la situazione.
Jane è Taylor Shaw ma dubito fortemente che in solo tre episodi gli autori vogliano davvero sin da subito svelare la sua identità, o almeno lo spero.

Certo, c’è da dire che dobbiamo sapere cosa è successo a quella bambina che è sparita durante questi vent’anni ma…mi aspettavo un pò di più sinceramente e sicuramente sto prendendo un abbaglio ma vedo il personaggio di Kurt morto stereotipato, al contrario Jane, rappresenta una moderna “eroina” che deve ritrovare se stessa e capire cosa è in grado di fare, quindi la stagione dovrebbe essere una specie di viaggio per ritrovare se stessa.
E ancora una nota di merito va a Jaimie Alexander, quando ci sono i tagli sui suoi occhi riesce con uno sguardo a far capire cosa prova, l’intensità delle sue emozioni sfociano nei suoi occhi verdi.

Che altro dire?
Non ci resta che aspettare la prossima settimana per vedere quali saranno le conseguenze di questa nuova scoperta, magari sapremo qualcosa di più anche sul padre di Weller che dite?

Un saluto alle affiliate e alla prossima,

Isabella


Blindspot Italia | Jaimie Alexander Italia.