Once Upon a time

Recensione Once Upon a Time 7×21

Once Upon a Time RECENSIONI SERIE TV
Share

Ben ritrovati con un’altra recensione di Once Upon a Time.

Nella scorsa puntata abbiamo visto gli eroi spezzare la maledizione e trionfare su Gothel. I tempi per i festeggiamenti però non sono durati a lungo perchè il Tremotino del mondo del desiderio si è presentato ad Hyperion Heights pronto a sconvolgere la pace appena restaurata.

La puntata si focalizza prettamente sui personaggi di Henry e, ovviamente, Tremotino. Di entrambi ne vediamo due versioni: quella reale, e quella del desiderio. Dopo aver superato ostacoli che non si facevano vivi da un po’ (quali Crudelia), Henry, Uncino, Regina, e Tremotino si preparano a fronteggiare il Signore Oscuro. Ciò che però non si sarebbero aspettati è di ritrovarsi a fronteggiare un nuovo e incredibile avversario: Henry del desiderio. Un ragazzo che è in tutto e per tutto uguale a quello che abbiamo visto fin’ora, tranne che per un particolare: lui non ha mai conosciuto il lieto fine. Così ha deciso di stringere un accordo con il Signore Oscuro, offrendo i suoi poteri di Autore, in cambio del raggiungimento della felicità.

La puntata ricorda in molti aspetti la 4×22 in cui l’Autore di quel momento, Isaac, ha riscritto la storia per assecondare i piaceri di Tremotino. A quanto pare la storia si ripete e il potere di cambiare il destino del mondo è di nuovo nelle mani dell’oscurità.

Ho davvero apprezzato i cammei di Crudelia e Peter Pan così quanto ho apprezzato il ritorno indietro nel tempo alle prime stagioni della serie.

In caso non ve ne foste accorti, alcune delle parole di Rumplestiltskin (così da adesso chiamerò il Tremotino del desiderio) vanno a ripescare i titoli delle prime puntate di Once Upon a Time. Un esempio è quando afferma: io approfitto delle anime disperate; se vi ricordate la 1×07 era intitolata proprio “Anime disperate”. Ci sono altri esempi ma sarebbe lungo da elencarli.

Dei punti extra vanno dati anche al discorso di Tiana e al rapporto tra lei  e Naveen: non sarà molto, però fa sempre bene vedere un po’ di amore nel mezzo della disperazione.

Insieme a queste scene ovviamente fanno tesoro anche i momenti tra Alice e Margot, e Alice e Uncino. Quest’ultimi due sono stati soprattutto attimi ricchi di romanticismo e tenerezza sotto tutti i punti di vista. L’interpretazione dei due attori ha fatto davvero emergere il dolore dei due personaggi interpretati.

 

Qualche punto invece va tolto a causa di Ella e Lucy. Per quanto sembri una cosa da poco, si può notare facilmente che quando le due erano intrappolate nella sfera di ghiaccio, ridevano. Ovviamente non l’hanno fatto per tutto il tempo, ma diciamo che il vederle ridere in un momento del genere è stato un po’…fuori luogo.

Un’altra cosa che non mi è andata giù è il perchè abbiano tagliato la scena tra Regina e Brontolo, la Fata Smemorina e Granny. Sinceramente non vedo il motivo di cancellare una scena che comunque avrebbe allungato un po’ il brodo su questo mondo di cui conosciamo davvero poco.

 

La puntata ha preparato il terreno per la grande battaglia finale che tutti aspettavamo: ora più che mai i nostri eroi avranno bisogno di una mano per riuscire a riportare a tutti il lieto fine, soprattutto adesso che quasi tutti loro sono intrappolati senza alcuna via d’uscita.

Prima di chiudere un ringraziamento speciale va alla pagina Lana Parilla Italia che permette la diffusione di questa recensione. Inoltre ringrazio Traduttori Anonimi che crea i sottotitoli della serie per noi.

Infine, ricordate che per rimanere aggiornati sulle vostre serie tv e film preferiti potete seguirci sulla nostra pagina Facebook. E se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci.