home NEWS, SERIE TV Mozart in the Jungle cancellata dopo 4 stagioni

Mozart in the Jungle cancellata dopo 4 stagioni

Share

Anche questa serie ha avuto il suo canto del cigno: Amazon ha cancellato la comedy vincitrice di un Golden Globe Mozart in the Jungle dopo 4 stagioni.

Rodrigo de Souza, interpretato da Gael Garcia Bernal, era il nuovo direttore della New York Symphony e lo show ha seguito i rapporti che intercorrevano tra lui e i suoi musicisti nell’orchestra. Nel cast erano presenti anche Lola Kirke, Bernadette Peters, Malcolm McDowell e Saffron Burrows.

Mozart aveva sorpreso tutti con la sua nomination ai Golden Globe, nel 2016, come miglior serie comedy musicale e aveva sbaragliato concorrenti come VeepOrange Is the New Black e Transparent.
Garcia Bernal aveva anche vinto il Globe come miglior attore in una serie TV musical o comedy.

La stagione 4 di Mozart è iniziata a Febbraio; la cancellazione arriva dopo un totale di 40 episodi.

“Siamo orgogliosi di aver portato questo show a 4 stagioni e siamo grati al cast, alla crew, ai fans e ad Amazon per aver scritto e composto con noi”

hanno detto i produttori esecutivi Paul Weitz, Roman Coppola, Jason Schwartzman e Will Graham.

Speriamo che gli spettatori seguiranno lo show anche negli anni a venire.”

 

Quanto vi mancherà??

Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook e sugli altri nostri social per altre news sui vostri film e serie televisive preferiti. Se invece avete idee da proporci o volete entrare a far parte del nostro staff inviateci una e-mail oppure contattateci sui nostri social.

 

Fonte
TAGS:

Denise Laudone

Telefila affezionata, le piace ogni genere di film o telefilm ben fatto, basta che la tenga incollata allo schermo. Teatro compreso! Nella vita di tutti i giorni si destreggia tra curriculum ma abbandonerebbe tutto per seguire il suo sogno d’amore con Charlie Hunnam o Jensen Ackles, infatti entrambi concorrono a diventare suo marito (non ci è dato sapere se mr. Hunnam e mr. Ackles ne siano al corrente.) Le piace cantare buttandosi spesso in in assoli di Giorgia o anche semplicemente scatenarsi con i Three Days Grace. Non fatela ballare, potreste rischiare la vita, a meno che non si tratti di Just Dance. Le piace leggere ma anche scrivere, si immerge nelle tragedie di Shakespeare ma nonostante ciò ha un debole per il lieto fine. Insomma, potrebbe definirsi eclettica…o semplicemente bipolare.