home CINEMA, CURIOSITA', NEWS, RUBRICHE Robert Pattinson è stato quasi licenziato da Twilight

Robert Pattinson è stato quasi licenziato da Twilight

Share

Si è tenuto fino a pochi giorni fa la 70° edizione del Festival di Cannes dove l’attore 31enne Robert Pattinson, ospite per presentare il suo nuovo film, ha rivelato in un’intervista con il The New York Times un dettaglio sconosciuto sul suo lavoro in The Twilight Saga.

L’attore ha infatti dichiarato di aver quasi rischiato il licenziamento sul set del primo film del franchising a causa della sua indole un po’ ribelle: a quanto pare è solo merito dei suoi manager se le fan di Edward Cullen non hanno perso il vampiro che le ha fatte sognare per ben cinque film.

Fin dal termine della saga Pattinson ha infatti dimostrato di avere una personalità più marcata e di preferire i ruoli impegnativi del cinema d’autore rispetto a quelli offerti dal genere blockbuster.

Nonostante ciò l’attore ha dichiarato di sentirsi estremamente fortunato per aver potuto lavorare alla saga con il cast che lo ha accompagnato – tra cui la co-protagonista ed ex fiamma Kristen Stewart, Taylor Lautner e Anna Kendrik – e di essere in perfetta sintonia con il personaggio a cui la sua immagine è ancora molto legata.

Credo che una delle cose migliori se hai fatto 5 film di una serie, è che bisogna assumersi alcune responsabilità per interpretare lo stesso personaggio

dichiara prima di tutto, e poi aggiunge:

amo soprattutto il fatto che ne sono venuto fuori letteralmente all’apice del mio successo.

Pattinson stesso ci ricorda infatti che dopo la saga il suo primo ruolo importante è stato quello in Cosmopolis diretto da David Cronenberg nel 2012,

è stato il grande punto di svolta in cui ho capito quello che volevo davvero fare.

A quello sono poi seguiti molti altri ruoli nel cinema indipendente tra cui il già acclamato dalla critica di Cannes Good Time.

Vi lasciamo proprio con il trailer del film presentato durante lo scorso Festival:

Per news come questa continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook e non dimenticate: se avete idee da proporci o se vi piacerebbe entrare nel nostro team, non esitate a contattarci.

fonte
TAGS:

Simona Riccio

Innamorata dell’Arte fin da piccola e iniziata ad Harry Potter all’età di 7 anni, già dal liceo ho deciso di studiare arti visive, laureandomi in Comunicazione, Cinema e Televisione. Tim Burton è un po’ il mio mentore, di quelli che anche se inciampano (spesso) non puoi che continuare a guardarlo con gli occhi di una figlia. Guardo troppe serie tv, annoio chiunque mi stia intorno se ne ho una nuova e potrei arrivare a ricattarvi come Gossip Girl pur di farvela vedere. I miei sogni? Vivere tra Londra e gli Stati Uniti, viaggiare lo spazio-tempo con il decimo Dottore e diventare la migliore amica di Eva Green. Ma anche lavorare per quello che ho studiato non dovrebbe essere male. Registi preferiti: Robert Zemeckis, Tim Burton, Baz Luhrmann, Richard Linklater, Christopher Nolan e John Carney. Spoiler: Jake Gyllenhaal è la mia ossessione. Insomma, ho già parlato troppo e se siete arrivati fin qui mi dispiace per voi.